Tecniche di addominoplastica

Giu 30, 2016

0

Tecniche di addominoplastica

Posted in : Addominoplastica, Uncategorized on by : Elisabetta G

6 addominoplasticaL’addominoplastica è una procedura di chirurgia estetica utilizzata per effettuare tagli precisi per rimodellare l’addome. L’intervento comporta la rimozione dell’eccesso di pelle e del grasso dall’addome medio e basso per stringere il muscolo e la fascia della parete addominale. Questo tipo di chirurgia è di solito ricercato dai pazienti con i tessuti in cedimenti dopo la gravidanza o la perdita di peso grande e veloce. Le tecniche ideali per l’addominoplastica sono determinate dall’anatomia alla base dei pazienti, la posizione e la quantità di pelle in esubero e anche dalle loro preferenze visive. Alcuni chirurghi plastici in Beirut insegnano ai loro pazienti come portare i loro costumi da bagno, biancheria intima, e / o pantaloni preferiti o usarli in modo che possano coprire una possibile cicatrice / incisione in un modo che rimanga nascosta sotto i vestiti. Mentre è facile nascondere una cicatrice che si trova nelle zone di competenza del proprio intimo, alcuni pazienti devono accettare una cicatrice che si trova in posti più difficili da nascondere. Ciò è particolarmente vero per qualcuno con un significativo eccesso di pelle nella sua parte superiore dell’addome. L’elenco che segue spiega le tecniche di addominoplastica più comuni utilizzati in chirurgia plastica.

Tecnica standard
La tecnica standard si avvale di un incisione sotto l’ombelico e un altra intorno alle natiche in modo che la pancia possa essere riposizionata dopo aver tolto la pelle in eccesso nella parte superiore dell’addome. Dopo la sistemazione dei muscoli addominali con suture interne e la rimozione della pelle in eccesso, la pelle restante è abbassata sopra lo stomaco.

Tecnica estesa
L’incisione orizzontale è praticata intorno ai fianchi (vale a dire, i lati della parte bassa della schiena), in modo che quando il corpo è visto posteriormente le estremità delle cicatrici non siano visibili. Poiché l’addominoplastica estesa rimuove più pelle da una zona più ampia rispetto alla tecnica standard, è spesso riservata a pazienti soggette a massicce perdite di peso. Un’estesa addominoplastica richiede anche un’incisione per liberare l’ombelico e riposizionarlo più in alto una volta che la pelle in eccesso è stata rimossa.

Tecnica del giglio
Inizia con un’incisione orizzontale, ma richiede anche una cicatrice verticale, che è più difficile da nascondere. Per questo motivo, la tecnica è riservata solo per i pazienti che hanno bisogno di una maggiore quantità di correzioni e sono disposti ad accettare il compromesso per ottenere il miglior contorno postoperatorio possibile. Una breve cicatrice verticale può anche essere necessaria se il paziente ha un torso piuttosto lungo e la rimozione di grandi quantità di pelle tra l’ombelico e la zona pubica potrebbe tradursi in un contorno non ottimale.

Tecnica mini
A causa della “diffusione” naturale della pelle in eccesso dopo la perdita di peso e / o la gravidanza, la tecnica mini risulta essere adatta solamente per un piccolo numero di pazienti a causa del loro miglioramento minimo. Questa tecnica infilza la pancia, ciò procura una cicatrice di 8-10 centimetri sopra la regione pubica. Ciò comunque non riposiziona l’ombelico e non rimuove la pelle in eccesso nella zona addominale superiore.

Lascia un commento